Case vacanze
/
Narcao

Villaggio Minerario Rosas & Ecomuseo



VILLAGGIO MINERARIO ROSAS

 

Molti di voi conosceranno il mito dell’Araba Fenice, uccello sacro della mitologia greca assomigliante ad un aquila reale e che dopo aver vissuto per cinque secoli, terminava la sua esistenza lasciandosi morire su di una pira funeraria aspettando che il sole le desse fuoco. Dopo l’incendio, passati alcuni giorni, fuoriusciva dalla cenere una nuova piccola fenice che, alimentata dall’energia del sole, cresceva velocemente fino a divenire una nuova splendida, giovane e potente vita.

La fenice è diventato così il simbolo della morte e della risurrezione: segno di rinascita spirituale, cambiamento e trionfo di una nuova vitalità!

Perché questa premessa dal sapore mitologico, vi starete chiedendo! Sì in realtà potrebbe sembrare inopportuno, però certamente sareste di un’altra opinione se conosceste la storia del Villaggio Minerario Rosas a Narcao, un paese di 3.000 anime della provincia del Sud Sardegna, nella regione storica del Sulcis Iglesiente vocata per l’attività estrattiva dei minerali e quindi ricca di miniere!


 

Il Villaggio Minerario Rosas nei primi anni del ‘900, un tempo il villaggio degli stessi minatori che lavoravano all’interno della miniera omonima (nome proveniente dal Monte Rosas), era di fatto completamente autosufficiente, in grado di offrire tutti i servizi utili alle famiglie dei minatori che trascorrevano la loro esistenza all’ombra della stessa miniera.

La miniera e quindi il villaggio stesso hanno vissuto nell’arco di 150 anni, momenti di estrema ricchezza ed altri di estrema crisi che ne hanno determinato la chiusura e il decadimento, con il rischio di perdere per sempre una preziosa risorsa del territorio e quindi l’identità di un intero territorio….sino alla rinascita avvenuta nel 1986!

Un lavoro di quasi un ventennio, che ha permesso il recupero dell’intero sito minerario convertendolo in Museo di Archeologia Industriale e nel contempo, si sono ristrutturate le “casette” dei minatori in Case vacanza facendo rivivere, in un certo senso, il vecchio Villaggio dei Minatori, dotandolo di servizi che rendono l’intero Ecomuseo come un tempo, autosufficiente!


Quindi come l’Araba Fenice, anche le Miniere di Rosas e il suo Villaggio sono risorte dalle ceneri come una nuova “piccola fenice” che, alimentata dall’amore della gente, è cresciuta lentamente fino a divenire una nuova splendida, giovane e potente realtà.


Una volta arrivati al Villaggio Minerario Rosas vi sembrerà di trovarvi in un luogo incantato!

Vi sorprenderà innanzitutto il silenzio, l’aria fresca e pulita……sì perché tutto quello che i vostri sensi potranno percepire, è inserito in un paesaggio montano immerso nella vegetazione caratteristica del clima mediterraneo.

Se siete alla ricerca di una vacanza diversa in Sardegna, siete amanti della natura, della storia e della cultura sarda, allora il Villaggio Minerario Rosas  di Narcao fa al caso vostro!

Trascorrerete le vostre vacanze in un luogo speciale unico nel suo genere, che racchiude nella denominazione di “Ecomuseo” un vero e proprio museo a cielo aperto dove impianti ed edifici ospitano reperti che trasmettono alle generazioni attuali e future come un giacimento di metalli si sia convertito in un giacimento di cultura.


Ecco che cosa offre l’Ecomuseo Miniere Rosas di Narcao, per rendere le vostre vacanze indimenticabili:

 

OSPITALITÀ TUTTO L’ANNO A ROSAS.

 

ALBERGO DIFFUSO.

Potrete trascorrere le vostre vacanze tutto l’anno all’interno delle ex case dove vivevano i minatori, ristrutturate e trasformate in 19 confortevoli e funzionali case vacanza attrezzate di una o due camere da letto, angolo cottura e bagno. Le case sono fornite di biancheria e dotate di impianto di climatizzazione; in alcune troverete anche il camino, che renderà la vostre vacanze invernali ancor più entusiasmanti!

Nel loro insieme, le case dislocate nel villaggio costituiscono un Albergo diffuso con la Reception situata all’ingresso dell’Ecomuseo.

È possibile pernottare con formule speciali, che includono pasti e visite al museo.

 

Prezzi: da € 22,00 a 27,00 a persona.


OSTELLI.

Ecco una delle particolarità del Villaggio Minerario, che difficilmente troverete in altre zone della Sardegna, la presenza di 2 ostelli di differenti dimensioni, posizionati più in alto rispetto all’Albergo diffuso; sistemazione particolarmente apprezzata dai più giovani o da chi sente sempre giovane, che per trascorrere le loro vacanze, rinunciando ad un po’ comodità (per modo di dire), vogliono risparmiare e magari trascorrere più tempo a Rosas ed esplorare il territorio con tranquillità!

Il più piccolo degli ostelli, denominato affettuosamente Ostellino, è costituito da: 4 camere con letto singolo, 5 bagni in comune con 2 docce, una cucina e di un’ampia sala comune dove consumare i pasti e riunirsi. Tutto l’edificio è climatizzato e pertanto è ideale per le vostre vacanze durante tutto l’anno in Sardegna!

Il costo del pernottamento varia in base al periodo e al numero delle notti del soggiorno: da € 18,00 a € 22,00 a persona.

Invece, l’Ostello più grande è costituito da: 5 camere dotate di bagno proprio, con 2, 4 o 5 posti letto per camera. Anche questo edificio è climatizzato e, a differenza del primo, non è dotato di cucina.

Il costo del pernottamento, varia in base al periodo e al numero delle notti del soggiorno: da € 20,00 a € 25,00 a persona.


RISTORANTE.

Il vecchio ufficio postale del Villaggio minerario è stato trasformato in un caratteristico ristorante, dove le mogli degli ex minatori di Rosas, con la loro passione per la cucina delle tradizioni, vi prepareranno i piatti tipici del territorio di Narcao.

Ricette antiche, prodotti locali e freschi sono alla base di tutti i piatti presentati a voi ospiti. Un piatto tipico, ad esempio, è la zuppa di fagioli, con il fagiolo bianco di Terraseo.


BAR/CAFFETTERIA E PIZZERIA.

Invece, il vecchio magazzino di stoccaggio è stato ristrutturato e trasformato in un accogliente caffetteria dove è sarà possibile consumare la vostra colazione mattutina oppure fermarvi per gustare un caffè dopo il pranzo o sorseggiare un fresco drink magari al rientro delle vostre escursioni estive. 


Inoltre, adiacente al bar si accede ad un’accogliente pizzeria dove la sera potrete gustare delle ottime pizze impastate con farine biologiche di grano macinate a pietra e cotte al forno a legna.


ALTRI SERVIZI DELL’ECOMUSEO

 

    

 


 

 


 

          


 

Read More